Scheda

Iscritto all'Associazione Italiana Fisioterapisti nella provincia di Cremona segue i pazienti in ambulatorio.
Scopri attraverso la mappa dove puoi trovare Gianluca Rossi e in quale zona opera.

È possibile contattare Gianluca Rossi ai recapiti riportati in questa pagina

Altre Informazioni Utili

Fisioterapista per scelta da anni mi occupo in primis di Persone che accusano problemi come il dolore, nelle sue varie forme, che hanno difficoltà a muoversi e quindi a lavorare, che non riescono a svolgere il loro sport (fatto per passione o per lavoro). Ho effettuato vari corsi in questi 25 anni di professione, corsi che mi permettono di utilizzare sia le mani, sia l'esercizio terapeutico, sia il "mezzo" acqua per aiutare chi si rivolge a me.

Attività Terapeutica

Valutazione Fisioterapica
Consulenza Professionale
Riabilitazione muscolo-scheletrica
Riabilitazione neuromotoria
Cinesiterapia segmentaria
Massoterapia distrettuale
Terapia manuale e miofasciale
Bendaggio funzionale

Terapie Fisiche

Specializzazione

Fisioterapia Pediatrica

Per Contatti

Via Ettore Panni, 40- Castelverde (CR)
K
3471261247
glucaftrossi@gmail.com
http://www.gianlucarossi66.it

  • Fisioterapia Pediatrica
    Il Fisioterapista specializzato in Area Pediatrica è colui che perfeziona dopo la laurea, le conoscenze ed abilità in Fisioterapia dell’età 0-18 anni, tramite l’esperienza clinica (anche estera), Master Universitari e corsi teorico-pratici riconosciuti a livello nazionale e internazionale sapendo differenziare i bisogni e i trattamenti dal neonato rispetto al bambino e all’adolescente perché ogni fase di crescita ha peculiarità specifiche e diverse per apparati e sistemi (cardiorespiratorio, muscoloscheletrico e neurologico) nelle loro funzioni. Il Ft Pediatrico è responsabile della valutazione, attuazione e verifica del programma; svolge interventi individuali e/o in gruppo, appropriati e personalizzati, adattandoli alle diverse patologie, alle differenti età e ai bisogni di salute del bambino stesso. Interviene nelle fasi acuta, subacuta, ri/abilitativa, cronica e palliativa della patologia, prendendosi cura anche della qualità della vita del piccolo paziente tenendo conto dell’AMBIENTE in cui nasce e vive. Prevede nel programma sia il trattamento diretto al paziente (Fisioterapia diretta) che quello indiretto (Fisioterapia indiretta), ossia tutte quelle attività da inserire nei contesti della vita quotidiana e che vengono consegnate ai caregiver come Home work. Sceglie sempre tecniche e strumenti fisioterapici ottimali, ovvero sicuri, efficaci, essenziali ed il meno invasivi possibili per il bambino e i familiari. Per tal motivo si aggiorna e integra nel suo lavoro le innovazioni terapeutiche-tecnologiche, le linee guida e le evidenze scientifiche nazionali e internazionali. Rispetta e valorizza ogni BAMBINO e la sua individualità e lo coinvolge attivamente nelle proposte fisioterapiche considerando le sue emozioni, le relazioni affettive con la sua famiglia e i suoi interessi privilegiando modalità terapeutiche motivanti e che abbiano, quindi, un significato per il bambino. Dev’essere in grado di saper ascoltare, informare e valorizzare la Famiglia (Genitori/Caregivers) mettendo in pratica i principi dell’approccio centrato sulla famiglia - ACF (o FCC: Family Centered Care) mostrando flessibilità, disponibilità ed apertura attraverso il coinvolgimento attivo dei genitori nel processo decisionale e terapeutico, condividendo obiettivi e modalità nel rispetto dello stile proprio di ciascuna famiglia. Il fisioterapista dell’Area pediatrica lavora, inoltre, con varie figure professionali: medici specialisti, pediatri, psicologi, logopedisti, terapisti occupazionali e della neuro-psicomotricità, ortottisti, tecnici ortopedici, educatori, infermieri, assistenti sociali,… Si trova, così, spesso a lavorare in vari contesti come nei Servizi Ospedalieri (Pediatria, Terapia Intensiva Neonatale – TIN- , Rianimazione, Neurochirurgia, Neuropsichiatria infantile, Fisiatria, Chirurgia, Ortopedia, Traumatologia, Reumatologia, Neurologia, Pneumologia, Fibrosi cistica, Cardiologia, Ustioni, Oncologia, Hospice Pediatrico), in Servizi territoriali pubblici Materno-infantili di Neuropsichiatria Infantile e di Riabilitazione, in ambulatorio e a domicilio, nei Centri di Riabilitazione convenzionati e privati, nei Centri diurni, nelle Case della salute, nei Punti nascita, Consultori familiari o Ambulatori di fisioterapia in libera professione. Gli OBIETTIVI della fisioterapia pediatrica, nell’ottica di raggiungere il massimo potenziale di ogni bambino, sono: facilitare l’acquisizione (abilitazione) e il recupero (riabilitazione) delle funzioni cardiorespiratorie, motorie e neuromotorie: mobilità – forza – equilibrio – controllo – coordinazione – forma fisica – indipendenza favorire lo sviluppo relazionale, sensoriale, cognitivo, comunicativo e sociale, aspetti interdipendenti con lo sviluppo neuromotorio; prevenire/limitare gli esiti funzionali (le disabilità); promuovere la sicurezza, il benessere, l’autostima … e l’autodeterminazione; sostenere la partecipazione nei contesti di vita e il passaggio all’età adulta. L’Intervento fisioterapico in età pediatrica è utile in particolar modo: Problematiche respiratorie Patologie respiratorie del neonato e del lattante congenite e postnatali: Fibrosi Cistica, Asma, Immunodeficienze, Cardiopatie, Complicanze respiratorie in caso di ventilazione meccanica, patologie neurologiche come le malattie neuromuscolari, paralisi cerebrali infantili, …, chirurgia complessa, cardiotoracica, addominale, neurochirurgia, malformazioni della gabbia toracica… Problematiche muscoloscheletriche Patologie ortopediche ed anomalie posturali della prima infanzia congenite e acquisite al capo, collo, tronco e piedi: Anomalie della deambulazione, Scoliosi, Cifosi, Malformazioni congenite degli arti, Osteogenesi imperfetta, Malattie reumatologiche (artrite idiopatica giovanile, dermatomiosite), Artrogriposi, Dolori funzionali, Acondroplasia, Tumori ossei, Ustioni ed esiti cicatriziali, Fratture, Lesioni muscolo-tendinee, … Problematiche neuromotorie e dello sviluppo psicomotorio Nascita pretermine e ricovero in terapia intensiva neonatale (TIN), Paralisi cerebrali infantili, Spina Bifida, Malattie neuromuscolari, Patologie neurometaboliche, Traumi cranici, Tumori cerebrali, Patologie e sindromi genetiche, Neuropatie periferiche, Lesioni nervose congenite ed acquisite (lesione ostetrica del plesso brachiale, paresi del nervo faciale), ….

Limitazione della Responsabilità

I contenuti di questa pagina, ad eccezione dei commenti, sono inseriti e sono a cura del fisioterapista che è responsabile della loro correttezza e validità.
A.I.FI. non è responsabile per eventuali danni che potrebbero derivare dall'utilizzo delle informazioni riportate in questa pagina web.